Stress da Rientro? Ecco Come Ricominciare Con il Piede Giusto!

Stress da Rientro? Ecco Come Ricominciare Con il Piede Giusto!

Pubblicato da Claudia Bellini il 05/09/2020

5 Consigli per Riprendere al Meglio la Routine Dopo le Vacanze

Stress da Rientro? Ecco Come Ricominciare Con il Piede Giusto!

Settembre è per molti il momento di rientrare dalle vacanze estive e ritornare a malincuore alla solita routine quotidiana, fatta di lavoro, faccende domestiche, impegni familiari ecc…

 

 

Per molte persone quest’anno il rientro per non sarà come gli anni trascorsi: a causa del COVID, un numero elevato di persone hanno perso il lavoro, altri hanno continuato a lavorare ma si sono visti decurtare lo stipendio, i liberi professionisti si scontrano con un calo di fatturato. Per non parlare dei bambini: anche per loro, quest’anno, sarà un rientro particolare e fuori dall’ordinario, tra nuove regole e distanziamento sociale. 

 

Tuttavia, settembre è considerato un po’ come l’inizio di un nuovo anno, a maggior ragione quest’anno: dopo essere usciti dal lockdown è ora di riprendere con la “normalità” e con i progetti lasciati in standby.

 

Riprendere in mano la routine per molti può non essere così semplice e capita spesso che durante le prime settimane dopo le vacanze ci siano malumori e nervosismo. Perché succede? C’è un modo per ricominciare gli impegni quotidiani con più positività?

 

Il malessere che sperimentiamo i primi periodi dopo le vacanze o le ferie dal lavoro ha un nome, viene infatti definito “post-vacation blues” o sindrome da rientro. È una condizione di disagio psicologico e fisico, caratterizzato da basso tono dell’umore, ansia, stanchezza fisica e può accompagnarsi anche a somatizzazioni (es. disturbi gastrointestinali, mal di testa ecc…).

 

Si stima che circa il 30% dei lavoratori sperimenti la sindrome e la maggior parte di questi afferma di non fare nulla per migliorare le condizioni di rientro alla routine. Semplicemente, le persone vanno avanti giorno per giorno con il malumore, non vedendo l’ora di tornare a casa la sera e crollare a letto esausti.

 

Perché il rientro è così “traumatico” per così tante persone? Le vacanze e/o le ferie, sia trascorse a casa che in viaggio, si contraddistinguono per un cambio radicale di ritmi e abitudini; in vacanza non ci sono scadenze da rispettare, i ritmi sono più distesi o comunque decisi solamente da noi. Non ci sono obblighi, impegni, ci si dedica a ciò che si ama fare e vengono ridotte al minimo le faccende spiacevoli. Cosa più importante, si ha più tempo: tempo per riposare, per curare le nostre relazioni, tempo da dedicare a se stessi.

 

Così, dunque, le vacanze trascorrono giorno dopo giorno e nel frattempo la nostra mente e il nostro corpo si abituano a questi nuovi ritmi, si creano nuove abitudini. Quando poi è ora di tornare al lavoro, a scuola o semplicemente alla quotidianità, tutto diventa più faticoso e l’umore si tinge di grigio. Affrontare un cambio di abitudini è sempre una sfida per il nostro benessere psico-fisico, soprattutto quando si tratta di abbandonare le abitudini piacevoli delle vacanze. 

 

Un ritorno alla quotidianità è però necessario, come affrontarlo quindi al meglio?

Ecco alcuni consigli per partire con il piede giusto!

 

 

 

 

1. Abitua il tuo corpo e la tua mente con gradualità

Durante il periodo di vacanza o di ferie si approfitta per riposare e magari dormire qualche ora in più, oppure per concedersi qualche sfizio e sgarrare dall’alimentazione ordinaria. Per evitare però il trauma da rientro, è bene riabituarsi con gradualità ai nuovi ritmi: un paio di giorni prima del rientro, può risultare utile ricominciare a impostare la sveglia all’orario solito e a riprendere con piccole mansioni e impegni. Quando si prenotano le vacanze, se possibile, è bene prevedere il rientro a casa almeno due giorni prima dell’inizio del lavoro o della scuola, in modo da avere tempo per riabituarsi gradualmente alla routine.

 

 

 

2. Mantieni le attività piacevoli

In vacanza si creano nuove abitudini e la maggior parte di queste sono piacevoli: una passeggiata in spiaggia la mattina presto, il concedersi una lunga colazione in tarda mattinata oppure dedicarsi al proprio hobby preferito. È normale che quando si ritorna alla solita routine molte di queste attività non sono più praticabili, sia per mancanza di tempo che per motivi pratici (es. se si abita in città non è possibile concedersi una passeggiata in campagna).

 

Tuttavia, se ci rifletti, ci sono semplici abitudini, piccole “coccole” che ti concedi in vacanza e che possono essere mantenute anche una volta tornati alla routine. Qualche esempio? Se ami praticare un hobby, anche se avrai meno tempo non significa che non potrai più farlo. Certo, è necessario organizzare il proprio tempo e i propri impegni, magari rinunciando a qualcosa, ma se ti fa stare davvero bene, varrà la pena ritagliarsi uno spazio per praticarlo.

 

In vacanza amavi iniziare la giornata con una bella colazione in totale relax? Puoi sempre decidere di alzarti una mezz’ora prima e prepararti qualcosa di gustoso che possa farti iniziare la giornata con il piede giusto. Oppure, puoi concederti una colazione al bar. Se non tutte le mattine, almeno ogni tanto. 

 

Le attività, le relazioni e le esperienze che ci fanno star bene sono il senso della vita ed è importante dedicarci più tempo possibile, questo è un concetto che vale sempre, anche al di là del periodo di rientro dalle vacanze.

 

 

3. Cura il tuo corpo 

Dedica tempo sufficiente al riposo, sforzati di mangiare sano e pratica attività fisica regolare. Cura il tuo aspetto fisico, indossa il tuo vestito preferito o sfoggia un nuovo look (l’importante è che piaccia a te e che ti senta a tuo agio!). Ricorda che il corpo e la mente sono strettamente interconnessi, se trascuri il tuo corpo, questo avrà ricadute negative sulla tua mente. Se invece curi l’aspetto fisico, il tuo umore ne gioverà.

 

4. Pianifica i tuoi obiettivi

Ti è sempre piaciuta l’idea di imparare a ballare? Oppure c’è una cosa che rimandi da tanto tempo e che vorresti fare? Vorresti ottenere di più dal tuo lavoro o vorresti un lavoro più soddisfacente? Settembre è il mese perfetto per pianificare nuovi obiettivi e perché no, per iniziare anche una nuova esperienza (che sia lavorativa, di studio o di crescita personale). Prendi carta e penna o il pc e inizia a mettere per iscritto le tue idee. Soprattutto, però, fai qualcosa di concreto per metterle in pratica: contatta l’azienda in cui aspiri lavorare, prenota una prima lezione di ballo, compila l'iscrizione per un corso di formazione ecc…

 

 

5. Pensa positivo

Nonostante il rientro alla routine possa risultare poco piacevole, ci sono sempre degli aspetti positivi della quotidianità: fare due chiacchiere con il collega simpatico, rimettersi al lavoro per un nuovo progetto, pianificare il weekend fuori città, iniziare a guardare una nuova serie tv, per i ragazzi ritrovare gli amici a scuola.

 

 

Questi piccoli consigli possono aiutarti a ripartire con la giusta carica e a riprendere la routine quotidiana con più serenità. Ti auguro un buon rientro e che sia un settembre carico di positività!

Condividi

Lascia un commento